stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Cantalupa
UFFICI

ico_ragioneria.png
RAGIONERIA

Regolamenti


Regolamento di Contabilità (CC nr. 44/2001)
Inserito sul sito il 17/07/2018 alle ore 18:10:57 per numero giorni 63

Come fare per


Vengono riportate informazioni  in merito la gestione economica dell'Ente, pubblicando il Bilancio relativo all'anno 2011, il consuntivo anno 2010. Non appena disponiibile verrà pubblciato il Bilancio 2012.

"Tracciabilità dei flussi finanziari".

Particolare risalto viene dato al Piano straordinario contro le mafie - Legge 13/08/2010 n° 136.- Il 7 settembre 2010 è entrato in vigore il "Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia" (Legge n. 136/2010). Tale nuova normativa prevede che tutti i movimenti finanziari relativi ai lavori, ai servizi ed alle forniture pubbliche devono essere registrati su conti correnti (bancari o postali) dedicati, anche non in via esclusiva, alle commesse pubbliche e a pagare, mediante tali conti, stipendi, contributi e tributi.

 

A decorrere dal 31.03.2015 il Comune non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in formato elettronico e, trascorsi 3 mesi da tale data, non potrà procedere ad alcun pagamento, anche se parziale, sino all'invio delle fatture in tale formato.

Questa novità è la conseguenza dell'emanazione del decreto 55/2013 entrato in vigore il 06 giugno 2013, con il quale si è attivato per tutta la pubblica amministrazione il percorso di adeguamento all'utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici tra pubblica amministrazione e fornitori.

In particolare, come previsto dalla normativa vigente, la trasmissione delle fatture elettroniche destinate al Comune di Predazzo deve essere effettuata attraverso il sistema di Interscambio (Sdi) nel quale il Comune è individuato con un codice univoco, che identifica l'Ufficio Destinatario di Fatture Elettronica al quale vanno indirizzate obbligatoriamente tutte le fatture. Questo adempimento è necessario perla correttezza formale della fattura medesima e l'effettivo ricevimento della stessa.

Ció premesso si comunica che dal 31.03.2015 tutte le fatture emesse in forma elettronica e destinate a codesto Comune devono essere indirizzate al codice univoco UFHKGB -  nome dell’Ufficio: Uff_eFatturaPA

I necessari chiarimenti per la predisposizione e la trasmissione elettronica al Sistema di Interscambio sono disponibili sul sito web www.fatturapa.gov.it

Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link:

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/Fatturazione+elettronica+PA/

La PEC (Posta Elettronica Certificata) del Comune di Cantalupa è: protocollo@pec.comune.cantalupa.to.it (Nota:Il sistema accetta email solo di posta certificata).

Cos'è la PECPur essendo una casella di posta elettronica "come le altre", la Pec è l'unica dedicata esclusivamente ai rapporti tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione. La Posta Elettronica Certificata (Pec)  è lo strumento che consente di inviare e ricevere messaggi di testo ed allegati con lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento. In questo modo si puó dialogare con tutti gli uffici della PA direttamente via e-mail senza dover più produrre copie di documentazione cartacea ma soprattutto senza doversi presentare personalmente agli sportelli. I benefici sono concreti e immediati, a cui si deve anche aggiungere il risparmio sulle spese di spedizione della raccomandata A/R.

Come ottenere la Pec

Per richiedere l'attivazione del servizio di Posta Certificata al cittadino, è sufficiente collegarsi al portale www.postacertificata.gov.it  e seguire la procedura guidata che consente di inserire la richiesta in maniera semplice e veloce. Trascorse 24 ore dalla registrazione online (ed entro 3 mesi) ci si potrà quindi recare presso uno degli Uffici postali abilitati per l'identificazione e la conseguente firma sul modulo di adesione. Il richiedente dovrà portar con sé un documento di riconoscimento personale e uno comprovante il codice fiscale (codice fiscale in originale o tessera sanitaria). Bisogna inoltre portare anche una fotocopia di entrambi i documenti che dovranno essere consegnate all'ufficio postale.

Quali sono gli indirizzi Pec della PA?

L'utilizzo della Pec nella PA non solo consente di lavorare e comunicare meglio, ma è anche un obbligo previsto dalla legge: infatti, tutte le Pubbliche amministrazioni devono dotarsi di una casella di posta elettronica certificata per qualsiasi scambio di informazioni e documenti.

Gli indirizzi Pec delle Pubbliche amministrazioni sono disponibili sull'archivio informatico accessibile attraverso il sito www.indicepa.gov.it , fonte ufficiale e riferimento per gli adempimenti previsti per le amministrazioni. E' stato inoltre sviluppato il sito www.paginepecpa.gov.it  con tecnologie atte a rendere più semplice la ricerca degli indirizzi Pec per il cittadino.

La Pec per i professionisti e le imprese

Sempre in base alla legge n. 2/2009 anche i professionisti e le imprese hanno l'obbligo di dotarsi di Pec: in particolare, per i professionisti questo decorre dal novembre 2009, mentre per le nuove aziende dal novembre del 2008. Le imprese già esistenti, invece, dovranno dotarsi di Pec entro il mese di novembre 2011. A seguito del controllo affidato dal Ministro Brunetta all'Ispettorato per la Funzione pubblica, è risultato che circa il 75% degli Ordini e Collegi Professionali hanno fatto registrare un significativo incremento percentuale di adempimento agli obblighi di legge.

Responsabile:

Simona COMBA
Dove rivolgersi:
Per informazioni:
Ufficio Finanziario Tributi
Via Chiesa n. 43 (TO)
Orario uffici al pubblico: 
Martedì 
dalle 14,30 alle 17,00 
Mercoledì dalle 9,30 alle 12.00

 
Si riceve fuori orario solo su appuntamento
Tel. diretto 0121/352.126 int. 3
Fax. diretto 0121/35.43.91
E-mail: 
finanziario@comune.cantalupa.to.it

ELENCO CONSORZI E SOCIETA' ai sensi del comma 735 ART. 1 LEGGE 296/2006 
 

Il Comune di Cantalupa partecipa ai seguenti Consorzi:
 

  • C.I.S.S. - PINEROLO consorzio Intercomunale servizi sociali - quota 25 Millesimi
  • CONSORZIO ACEA PINEROLESE quota 2,61% il Sigg. Bello G. è II Rappresentante Assemblea consortile
     

Il Comune di Cantalupa partecipa alle seguenti Società:

Il Responsabile CONSOC
Simona COMBA
Ufficio Finanziario- 

Intesa Sanpaolo S.p.a. - filiale di Pinerolo - Piazza Barbieri n. 39/41-  Agenzia di Cantalupa

CIN W   ABI 03069  CAB  30750  c/c n. 100000046182  

IBAN: IT85W0306930750100000046182

Piano straordinario contro le mafie - Legge 13/08/2010 n° 136.- tracciabilità dei flussi finanziari.

Il 7 settembre 2010 è entrato in vigore il "Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia" (Legge n. 136/2010).

Tale nuova normativa prevede che tutti i movimenti finanziari relativi ai lavori, ai servizi ed alle forniture pubbliche devono essere registrati su conti correnti (bancari o postali) dedicati, anche non in via esclusiva, alle commesse pubbliche e a pagare, mediante tali conti, stipendi, contributi e tributi.

Pertanto, tutti i pagamenti dovranno essere effettuati tramite bonifico bancario o postale.

Al fine di rispettare le nuove disposizioni normative, si invitano dipendenti, collaboratori, consulenti e fornitori a dotarsi di conto corrente bancario o postale sul quale indirizzare i pagamenti citati.

A tal fine, si chiede di comunicare le proprie coordinate bancarie/postali alla scrivente tramite la compilazione del modello allegato.

   Il Comune
Comune di Cantalupa - Via Chiesa, 43 - 10060 Cantalupa (TO)
  Tel: 0121.352126   Fax: 0121.352119
  Codice Fiscale: 01689900015   Partita IVA: 01689900015
  P.E.C.: protocollo@pec.comune.cantalupa.to.it   Email: info@comune.cantalupa.to.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.